BIOCENTRISMO

Il Biocentrismo pone al centro di ogni suo interesse non la specie umana ma la Vita come valore assoluto ed improfanabile; si contrappone alla visione antropocentrica (anacronistica ed involutiva) considerata la causa della disumanizzazione della coscienza umana, come ciò che abitua l’essere umano a convivere con l’idea della violenza e del predominio del forte sul più debole, al disprezzo della diversità e dell’altrui sofferenza, alla negazione delle esigenze vitali delle creature non umane e quindi come ciò che maggiormente preclude l’evoluzione civile, orale e spirituale dell’essere umano.
La filosofia del Biocentrismo si attua attraverso l’adesione ai tre principi etico-spirituali comuni a tutte le grandi culture:”Non fare ad altri ciò che non vorresti ti fosse fatto.” “Non ammazzare.”e “Ama il prossimo tuo come te stesso” estesi dall’uomo ad ogni essere senziente.
l’Etica Universale del Biocentrismo tende al superamento della barriera del diritto al rispetto, alla libertà e alla vita limitata dagli esseri umani ai membri della loro specie.
Ogni violenza ed ogni ingiustizia scaturisce dall’incapacità dell’animo umano di condividere l’altrui sofferenza. L’indifferenza verso il dolore e la morte degli animali che uccide, sfrutta ed utilizza per i suoi interessi, rende insensibile l’essere umano anche nei confronti della sofferenza e della morte dei suoi stessi simili. Nell’ottica di tale Etica Universale la cultura del Biocentrismo promuove e sostiene ogni iniziativa che ha come scopo la difesa degli animali e della natura, per il riconoscimento della sacralità della Vita in tutte le sue espressioni. Riconosce gli animali quali soggetti di diritto e si dissocia e condanna ogni attività umana improntata sullo sfruttamento degli animali e da tutto ciò che comporta restrizione alla loro libertà, sofferenza o morte.

Bookmark the permalink.

Lascia una risposta